Risparmio sul riscaldamento

Risparmio sul riscaldamento: tutti i metodi

Il clima del nostro Paese sta diventando sempre più estremo, a mesi di grande caldo si alternano periodi di freddo intenso che costringono tutti noi a passare giornate all’interno di ambienti caldi.

Mai come oggi è opportuno chiedersi come posso risparmiare sul riscaldamento? e, di conseguenza, adottare tutti gli accorgimenti possibili per rendere più efficiente l’impianto di riscaldamento e non sprecare il calore generato.

Andiamo a vedere alcuni preziosi consigli.

Come sfruttare al meglio il riscaldamento?

In molte situazioni, per risparmiare sul riscaldamento, è possibile mettere in atto alcune semplici strategie che restituiscono eccellenti risultati.

Gestire opportunamente la temperatura degli ambienti

Tra i metodi più immediati per risparmiare sul riscaldamento ne esiste uno davvero banale ma efficace: impostare il termostato di casa non oltre i 20°C.

In inverno questa temperatura indoor è sufficiente per avere il giusto comfort e per vedere un netto calo della bolletta, soprattutto se in precedenza si avevano ambienti casalinghi così caldi da imporre un abbigliamento estivo.

Aprire le finestre nelle ore più calde

Anche questa semplice abitudine può dare notevoli risultati in termini di risparmio di energia.

Arieggiare gli ambienti domestici è necessario per mantenere salute e igiene, ma aprire le finestre di prima mattina in pieno inverno si traduce in uno scambio termico negativo che comporta un grande lavoro dell’impianto di riscaldamento per ripristinare una temperatura interna accettabile.

La cosa migliore è fare il cambio dell’aria quando si ha il massimo della temperatura esterna, tipicamente nelle prime ore dopo mezzogiorno.

Curare la manutenzione dell’impianto di riscaldamento

Un altro prezioso consiglio è quello di effettuare la pulizia periodica della caldaia e la verifica dell’efficienza energetica di tutto l’impianto.

Infatti, se la caldaia è in condizioni ottimali ma negli impianti sono presenti depositi, calcare e fanghi, l’efficienza termica ed energetica ne risente. Basti pensare che se i termosifoni sono caldi per metà a causa della presenza di fanghi di corrosione, si avrà una barriera allo scambio termico e quindi sarà necessario tenerli accesi il doppio per ottenere la temperatura desiderata.

Effettuando interventi poco invasivi si può ottenere un recupero di efficienza della caldaia tra il 18 e il 20% all’anno cui aggiungere l’ 8-10% sul circuito di riscaldamento.

Trattare l’acqua domestica per rendere più efficiente il riscaldamento

Trattare l’acqua domestica è la chiave del risparmio sia in termini di diminuzione della dispersione di energia che di risparmio economico in bolletta, specialmente a fronte di questi tempi. 

Il MURST (Ministero per il coordinamento delle iniziative per la ricerca scientifica e tecnologica) ha finanziato uno studio sull’acqua addolcita e il risparmio energetico.  

Il test è stato condotto su due scaldacqua a gas, uno aumentato con acqua dura e l’altro con acqua completamente addolcita. (L’efficienza termica è stata determinata secondo le normative UNI – CIG 7168-1973.) 

I risultati hanno dimostrato un mancato risparmio di 400 Euro/anno: 250 Euro/anno per perdita di energia termica e 150 Euro/anno per la mancata pulizia o sostituzione della caldaia. 

Questo studio sottolinea l’importanza degli addolcitori d’acqua all’interno delle nostre abitazioni. 

Un esempio di efficienza in questo senso è l’addolcitore Wi-Fi eVOLUTION che, grazie all’implementazione della migliore tecnologia sul mercato, consuma fino al 60% di acqua e sale in meno rispetto ai concorrenti. 

Come usare i termosifoni per riscaldare senza sprechi?

Tra i migliori metodi per risparmiare sul riscaldamento agendo sui termosifoni c’è l’installazione di valvole termostatiche.

A fronte di un investimento contenuto, questi dispositivi garantiscono una precisa gestione della temperatura in ogni stanza della casa.

Agendo sulle valvole termostatiche dei vari termosifoni casalinghi è possibile mantenere più o meno caldo un ambiente senza intervenire sul termostato generale.

Questo si traduce nella possibilità di riscaldare maggiormente i luoghi della casa più vissuti e di ridurre il calore dei termosifoni nei vani meno frequentati.

Come riscaldare se hai il riscaldamento a gas?

Il gas è una fonte energetica costosa ed inquinante, quindi introdurre metodi per risparmiare sul riscaldamento porta vantaggi al portafoglio e all’ambiente.

Oltre a quanto detto in precedenza sulla gestione degli impianti di riscaldamento, altre indicazioni che possono portare a bollette meno onerose sono:

  • Scegliere con cura il fornitore di gas confrontando costi e offerte
  • Utilizzare dispositivi ad alta efficienza, ad esempio caldaie a condensazione
  • Utilizzare in modo oculato l’acqua calda e in generale non sprecare calore

È giusto sottolineare ancora un volta che l’efficienza degli impianti di riscaldamento è indispensabile per non utilizzare più gas di quanto necessario a scaldare opportunamente la propria casa e a vivere inverni sereni tra le mura domestiche.

Ricevi maggiori informazioni



    Sono interessato ad un sopralluogo gratuito per verificare la fattibilità dell’installazione.

    Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto previsto dalla normativa sulla privacy.

    alla newsletter per ricevere notizie su detrazioni fiscali, novità dal mondo del trattamento acqua.

    Quanto fa 4 + 6 ?

    Condividi...