Support & Downloads

Quisque actraqum nunc no dolor sit ametaugue dolor. Lorem ipsum dolor sit amet, consyect etur adipiscing elit.

s f

Contact Info
198 West 21th Street, Suite 721
New York, NY 10010
youremail@yourdomain.com
+88 (0) 101 0000 000
Follow Us
bere acqua del rubinetto

Bere l’acqua del rubinetto è sicuro! Gli esperti smentiscono la bufala sul Coronavirus

Nelle ultime settimane si sta assistendo ad un vero e proprio assalto all’acqua minerale nei supermercati; scaffali e corsie vengono quotidianamente saccheggiati in vista dell’emergenza Coronavirus. Questo comportamento irragionevole, deriva in parte dalla paura infondata di bere l’acqua del rubinetto, a seguito di alcune bufale riguardanti appunto l’acqua potabile.

 

LA BUFALA DELL’ACQUA DEL RUBINETTO INFETTA

La diffusione del Coronavirus si accompagna ad una sovrabbondanza di notizie, che rendono difficile per le persone distinguere le fonti attendibili dalle fake news. Tra queste ultime spicca ad esempio la possibilità di essere contagiati bevendo l’acqua del rubinetto che sarebbe quindi considerata pericolosa e poco sicura. Pertanto, l’immotivato acquisto di acqua in bottiglia, si è diffuso anche tra chi fino ad ora, aveva sempre prediletto quella a km 0.

 

L’ACQUA DEL RUBINETTO È SICURA DA BERE

L’Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha prontamente smentito la fake news riassumendo in tre punti i motivi per continuare a bere l’acqua del rubinetto:

  • Le acque di rubinetto sono sicure rispetto ai rischi di trasmissione della COVID-19 e non sussistono motivi di carattere sanitario che debbano indurre i consumatori a ricorrere ad acque imbottigliate o bevande diverse.
  • Le correnti pratiche di depurazione sono efficaci nell’abbattimento del virus, dati i tempi di ritenzione e i fenomeni di diluizione che caratterizzano i trattamenti, uniti a condizioni ambientali che pregiudicano la vitalità dei virus (temperatura, luce solare, livelli di pH elevati); la fase finale di disinfezione consente inoltre di ottimizzare le condizioni di rimozione integrale dei virus prima che le acque depurate siano rilasciate in ambiente.
  • Allo stato attuale non risultano evidenze di trasmissione della malattia da SARS-CoV-2 a livello di sistemi fognari e trattamento delle acque reflue e non si hanno evidenze di infezione, né per il nuovo Coronavirus né per altri Coronavirus, nel personale esposto professionalmente a reflui, adottando gli ordinari dispositivi di protezione individuale e le correnti norme di sicurezza sui luoghi di lavoro.

 

acqua rubinetto

CONTINUARE AD UTILIZZARE L’ACQUA DEL RUBINETTO

In questi giorni di isolamento dovuti alla diffusione del Coronavirus, l’accesso all’acqua potabile anche solo per lavarsi le mani, è diventato di primaria importanza. Tra le raccomandazioni delle istituzioni e dei medici, quella di lavarsi bene e spesso le mani, è una delle principali per fare prevenzione. E dato che si è dimostrato e ribadito più volte che l’acqua potabile non è veicolo di infezione, si può continuare serenamente a bere l’acqua del rubinetto e ad utilizzarla per cucinare, ovviamente limitando gli sprechi. È giusto comportarsi come si è sempre fatto ed utilizzare l’acqua a km 0 nelle abitudini quotidiane, qui trovate 5 buoni motivi per scegliere l’acqua del rubinetto.

 

utilizzare acqua rubinetto

SE È SOLO QUESTIONE DI GUSTO

Bere l’acqua del rubinetto è una pratica sicura poiché questa viene sottoposta a rigidi e frequenti controlli. Tuttavia trattamenti come la clorazione possono modificare il sapore e l’odore dell’acqua potabile. Scegliere di installare un sistema di depurazione, può essere una scelta vincente per godere sempre di un’acqua buona e fresca a km 0.

 

Iss: Non aver paura di bere l’acqua del rubinetto perchè

Condividi...