Il fronte freddo sta per arrivare e, a partire dal 15 ottobre, in Italia molti hanno riacceso il riscaldamento. A chi non l'avesse ancora fatto, consigliamo di effettuare prima la pulizia periodica della caldaia e la verifica dell’efficienza energetica di tutto l’impianto.

Infatti, se la caldaia è in condizioni ottimali ma negli impianti sono presenti depositi, calcare e fanghi, l’efficienza termica ed energetica ne risentirà. Basti pensare che se i termosifoni sono caldi per metà a causa della presenza di fanghi di corrosione, si avrà una barriera allo scambio termico e quindi sarà necessario tenerli accesi il doppio per ottenere la temperatura desiderata (Fonte: Aqua Italia). Questo si traduce in un dispendio di energia e un incremento dei costi in bolletta che, secondo l’Annuario Statistico Italiano 2016 di Istat si aggiravano già tra i €1600 e i €2000.

Per garantire l’efficienza energetica degli impianti termici si effettuano interventi poco invasivi come l’addolcimento che permettono un recupero di efficienza della caldaia tra il 15 e il 17% all’anno cui aggiungere il 5-6% sul circuito di riscaldamento. Trattare l’acqua domestica è la chiave del risparmio sia in termini di diminuzione della dispersione di energia che di risparmio economico in bolletta: -20% sulla bolletta dell’acqua sanitaria e -10% su quella del riscaldamento (Fonte: Aqua Italia).

Un esempio, è l’addolcitore Wi-Fi eVOLUTION che, grazie all’implementazione della migliore tecnologia sul mercato, consuma fino al 60% di acqua e sale in meno rispetto ai concorrenti. Inoltre, grazie alla funzione Wi-Fi è possibile controllarlo da PC, tablet e smartphone e grazie alla tecnologia Hydrolink Plus® avvisa via sms e email quando è necessario rifornire il sale o quando si registra un consumo inatteso di acqua.

Non ultimo c’è un ulteriore vantaggio economico, infatti, le soluzioni di trattamento acqua sono comprese nel Bonus Fiscale e nell’Ecobonus 2018.

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com

logo ecowater systems piccolo

logo ecowater systems piccolo

Condividi su...

certificazioni-iso-ce-tifq-nsf